info@marsontheroad.com

Newcastle & Port Stephens:connubio perfetto tra città e spiagge dorate


  Marica&Sonia   |     30/12/2016

Condividi l'articolo su        



Durante le vacanze natalizie ci siamo concesse una pausa di 3 giorni dal duro lavoro di Sydney. Pertanto, con l'entusiasmo a mille, decidiamo di andare a Newcastle (seconda città più popolata nel Nuovo Galles del Sud) a sole 2 ore e mezza di distanza in treno da Sydney. 

La città è infatti comodamente raggiungibile in treno utilizzando la OPAL CARD (carta dei trasporti pubblici del NSW) ed il biglietto vi costerà solo $2,50 se decidete di viaggiare di domenica. 
Non avendo ancora la nostra adorata auto/casa, alloggiamo presso lo YHA Hostel - una catena di ostelli presente quasi ovunque in Australia e in Nuova Zelanda - in un dormitorio da 6 persone pagando intorno a $30 a notte (ottima tariffa considerando l'alta stagione). 



Trascorriamo il primo giorno in spiaggia in totale relax (attenzione al sole che qui è davvero forte) mentre nel tardo pomeriggio ci concediamo una passeggiata sul lungomare per raggiungere il faro e successivamente attraversiamo le colorate stradine di questa bella cittadina.

Qualora non aveste voglia di fronteggiare le scontrose onde dell'oceano, potrete usufruire delle Ocean Bath, punto storico della città costruito prima della Prima Guerra Mondiale, munito sia di piscina olimpionica che di una più piccola per i piccini o per chi semplicemente ha voglia di rinfrescarsi un po'. In questo complesso balneare sono presenti camerini, bagni ed addirittura docce calde oltre ad un bar. 

Il giorno seguente decidiamo di raggiungere in bus la popolare località di Port Stephens che comprende più di 26 spiagge dorate. I centri turistici principali sono Nelson Bay e Tea Gardens pieni di ristorantini ottimi per una cena romantica a base di pesce. 

Noi invece abbiamo optato per una giornata più dinamica seguendo un percorso di trekking sul monte Tomaree dal quale si può ammirare una vista incredibile sulla baia sottostante oltre che alle mille sfumature del mare sotto i raggi del sole. 

Una volta tornate in spiaggia, abbiamo approfittato delle acque cristalline e rinfrescanti di Shoal Bach (la nostra spiaggia preferita) per dimenticarci di tutto e tutti. 

Sono molte le attività che si possono svolgere in questa penisola: tour con cammelli o quad presso le dune di sabbia di Anna Bay, snorkeling, kayak, surfing o addirittura si possono avvistare le balene da giugno a novembre. Questa regione è anche il luogo d'origine di molti vini e birre artigianali

Insomma il suo mix di spiagge dorate, acque cristalline e parchi nazionali è un trio perfetto per chi ha voglia di un paio di giorni immersi nella natura a due passi dalla più caotica Sydney.

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Un tuffo tra squali e delfini: Shark Bay


Perth: 3000 ore di sole all'anno


Lavorare e vivere in Australia


La nostra esperienza nel Paradiso degli Ananas


Sulla strada verso Darwin: tra parchi naturali e cascate



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...