info@marsontheroad.com

Ma a Brisbane non c'è il mare?!?


  Marica&Sonia   |     30/04/2017

Condividi l'articolo su        



Siamo giunte finalmente in Queensland!  

A pochi chilometri dalla famosa Gold Coast popolare tra surfisti e amanti della vita notturna, Brisbane rappresenta l'ultima vera grande città sulla costa Est australiana. 

Abbiamo detto sulla costa?!?                                                                            
Ebbene sì e pertanto molti di voi, così come noi, la immaginano sull’ oceano; in realtà si affaccia su un fiume omonimo che ne fa le veci!  

Nonostante lo stupore iniziale, si è rivelata una città piena di sorprese. 

Arriviamo in un caldo pomeriggio di Aprile e, data l'impossibilità di pernottare in auto se non in zone espressamente adibite a campeggio (a causa delle leggi più restrittive che caratterizzano lo stato del Queensland), decidiamo di chiedere asilo ad un amico italiano che vive a Brisbane da circa tre anni e che ringraziamo tanto. 

Avevamo intenzione di fermarci qui solo per un paio di giorni ma alla fine ci restiamo per tutto il weekend lungo essendoci di mezzo l'Anzac day (commemorazione dei soldati australiani e neozelandesi caduti in guerra) del 25 Aprile. 
Ma soprattutto arriviamo per ritrovare un amico e lasciamo Brisbane con una decina di amici, specialmente italiani e colombiani, che ci hanno reso questi giorni davvero memorabili. 

La città infatti offre tanti bei localini dove poter bere qualcosa come nel quartiere in cui abbiamo alloggiato a Fortitude Valley. Alcuni addirittura ricordano il tipico aperitivo italiano con spritz e stuzzichini grazie alla grande comunità di italiani che popola ed anima la città. 

Ci sono come sempre tanti parchi pubblici con aree barbecue dove poter liberamente passare un pomeriggio tra amici all'insegna della natura e di tanto buon cibo. 

Inoltre il venerdì ed il sabato sera dalle 16 alle 22 e la domenica dalle 11 alle 19 consigliamo vivamente di visitare il Eat Street Northshore market, un mercato enorme pieno di prelibatezze provenienti da ogni parte del mondo, film su maxi schermo per i più piccoli e musica live con artisti davvero singolari come i Geed up che ci hanno fatto divertire da matti. 
Il tutto ad un costo d’entrata di soli 2,50 dollari per persona. 



Per gli amanti dei mercatini come noi, consigliamo anche di visitare Eumundi, a circa 1 ora e mezza da Brisbane, che ospita il mercoledì ed il sabato mattina uno dei mercati artigianali più grandi d'Australia. 

E se non siete ancora stufi di immergervi tra i colori ed i profumi locali, potete approfittare il sabato pomeriggio per una piacevole passeggiata nello spumeggiante quartiere Southbank lungo il fiume Brisbane. Esso attraversa tutta la città e culmina in un mercatino locale affiancato da tipici bar e pub ottimi per una birra rinfrescante. 

Ci sono persino traghetti gratuiti (cityHopper) che attraversano il fiume da una sponda all’altra sui quali poter ammirare la città da diverse prospettive e rilassarsi dopo magari un pomeriggio trascorso ad ammirare le centinaia tipologie e colori di fiori e piante che popolano il vivace giardino botanico

Insomma ce n'è per tutti i gusti. Basta solo perdervi per le strade di questa città così calda e accogliente che sarà certamente capace di stupirvi, soprattutto se con la compagnia giusta. Certo l’unica cosa che manca per completare il quadro ideale di questa città, chiamata “Brissie” dagli australiani, è il mare (raggiungibile con il bus a soli 30 km direzione nord- Redcliffe). Ma resta una città in cui non ci dispiacerebbe affatto vivere per un po’!

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Un tuffo tra squali e delfini: Shark Bay


Perth: 3000 ore di sole all'anno


Lavorare e vivere in Australia


La nostra esperienza nel Paradiso degli Ananas


Sulla strada verso Darwin: tra parchi naturali e cascate



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...