info@marsontheroad.com

Alla scoperta del Vietnam del Nord: Ha Giang


  Marica&Sonia   |     10/03/2018

Condividi l'articolo su        



Lasciamo Hanoi domenica sera alle 20.30 e ci dirigiamo ad Ha Giang con il bus notturno (9 ore - prezzo 345.000 dong ossia 12€ circa).
Ha Giang è una provincia del Vietnam del nord che confina con la Cina del sud.
Essa è meno frequentata dai turisti anche se la popolarità sta crescendo. Durante gli ultimi 20 anni, infatti, mentre altre province e città vietnamite hanno sperimentato lo sviluppo economico, Ha Giang sembra essersi fermato nel tempo probabilmente a causa delle guerre e le relazioni con la Cina.
È un’area famosa soprattutto per i suoi paesaggi mozzafiato: colline, valli e villaggi ed anche minoranze etniche (Hmong, Tay, Dao, Nung, Lo Lo, Giay, Pu Peo) ognuna con la propria cultura e stile di vita.

La maggior parte dei turisti attraversa questi paesaggi in moto facendo il cosiddetto “loop” ossia un percorso che va dai 3 ai 6 giorni. Noi, date le previsione meteo poco favorevoli, decidiamo di noleggiare una macchina con l'autista con altre 2 ragazze al costo di 4.000.000 dong ossia 147€ circa per 2 giorni.

Iniziamo il tour con un cielo grigio e dopo 1 ora ci fermiamo a Quan Ba ma la vista non è delle migliori: nebbia ovunque.
Proseguiamo e facciamo una sosta alle grotte Lung Khuy. Costo d'ingresso 50.000 dong e dal parcheggio alle grotte ci si impiega 10-15 min. Grotte molto belle, considerate le grotte più grandi di questo altopiano roccioso.
Continuiamo e pranziamo nel paese di Yek Minh : zuppa di noodles con carne e verdure per 30.000 dong.
Sosta successiva: Lung Cu, detto anche il "Polo Nord" (ingresso: 20.000 dong), è il luogo dove si trova un'alta torre in cima a una piccola collina con una vista eccellente sulla Cina dall'alto. La si raggiunge salendo un centinaio di scalini. La torre è una struttura molto impressionante e la bandiera è di 54 metri quadrati. Si dice che essa rappresenti i 54 gruppi etnici all'interno del Vietnam.
Per raggiungere questa zona, bisogna deviare il percorso di 30 km impiegandoci più di un'ora a causa delle numerosi curve e delle pessime condizioni della strada.
Penultima tappa del giorno è il Palazzo del Re Hmong. Costo ingresso 20.000. Merita una visita! Questa affascinante struttura in pietra e legno è stata costruita dai francesi coloniali.
Da qui mancano 15 km per raggiungere la meta finale per dormire: Dong Van.
Alloggiamo presso Nimh Binh Hostel (80.000 dong a testa in una camera solo per noi 5).
Ceniamo presso Quang Dung restaurant: porzioni abbondanti, cibo ottimo e per poco più di 2€ a piatto. Restiamo talmente soddisfatti che ritorniamo anche la mattina per la colazione.

Il giorno successivo partiamo da Dong Van ed iniziamo ad ammirare il paesaggio. Per fortuna il tempo è migliore rispetto a ieri.
Il luogo più lontano e più bello della provincia di Ha Giang è il Dong Van Karst Global Geopark, designato dall'UNESCO come uno dei 77 siti con un importante patrimonio geologico e culturale. È un’area in cui si susseguono montagne arrotondate, campi di piantagioni di riso e corsi d’acqua. Panorama davvero mozzafiato!
 
Che dire di questo tour ?!
Gli scenari naturali sono grandiosi, con stupendi paesaggi montani, cime ricoperte da foreste, picchi arrotondati con formazioni carsiche spettacolari, gole strapiombanti, parchi nazionali con laghi e grotte. In molte aree il tutto è abbellito dalle risaie a terrazza. Molti terreni sono già stati coltivati mentre altri sono ancora vuoti. Ma ciò che rende questo giro unico è la gente locale che vive coltivando i propri campi, aiutati anche dai propri bambini che in tenera età svolgono dei lavori non leggeri. Purtroppo questa realtà ancora esiste. Molti di loro non vanno a scuola e crescono senza essere educati ma tramandano il mestiere dei proprio genitori.
 
Distanza totale: 400 km
Durata: 2 giorni
Percorso: Ha Giang-Tam Son(Quan Ba)-Lung Khuy- Yek Minh- Pho Bang- Lung Cu- Hmong King Palace - Dong Van- Meo Vac- Yek Minh- Quan Ba- Ha Giang.

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley


Una guida dettagliata per il trekking di Kheerganga


McLeod Ganj: patria di Dalai Lama


Esplorando il deserto del Rajasthan



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...