info@marsontheroad.com

Rishikesh: capitale mondiale dello yoga


  Sonia   |     05/09/2018

Condividi l'articolo su        



Dopo aver visitato il Taj Mahal  (https://www.marsontheroad.com/it/destinazioni/110/taj-mahal-la-tomba-piu-bella-al-mondo), compro presso un’agenzia locale il biglietto per un treno notturno e mi metto in viaggio con il mio nuovo amico Elias; si tratta di un treno con dei veri e propri letti, che paghiamo 1,000 rupees -12,50€ e ci dirigiamo verso Rishikesh.
 
Rishikesh
è una città nello stato settentrionale indiano di Uttarakhand, ai piedi dell'Himalaya, vicino al fiume Gange. Il fiume è considerato sacro e la città è rinomata come centro per lo studio dello yoga e della meditazione. Templi e ashram (centri per studi spirituali) fiancheggiano la riva orientale attorno a Swarg Ashram, un enclave senza traffico, senza alcool e vegetariano a monte della città di Rishikesh.
 
La città ha il suo fascino: è una città incasinata se si considerano i tanti scooter che attraversano anche i ponti pedonali ed i numerosi e frequenti clacson ma dall’altra parte basta trovare un posto rilassante che si affaccia sul fiume per godersi il paesaggio.
 
Noi alloggiamo presso l’ostello The Hosteller pagando 225 rupees - quasi 3€- per un dormitorio con 6 letti e aria condizionata ed è situato a Laxman Jhula. Arriviamo presso la stazione degli autobus ad Haridwar alle 7 di mattina dopo essere partiti alle 21.30 da Agra. Da Haridwar prendiamo un bus locale che ci porta alla stazione degli autobus a Rishikesh in 45 min e paghiamo 39 rupees. Una volta arrivati alla stazione degli autobus, prendiamo un tuk tuk condiviso con gente locale per arrivare a Laxman Jhula (5 km): paghiamo 20 rupees.
Dall’ostello, poi, basta camminare per 10 min. ed oltrepassare il ponte per ritrovarsi nell'area turistica con tanti ristoranti, negozi e agenzie di viaggio.
 
Consiglio molto un ristorante che si chiama “Little Buddha”; qui le portate sono enormi e con prezzo che varia da 150 a 220 rupees.
 
Inoltre si può camminare lungo il fiume in tranquillità e per alcuni tratti sembra di non essere in una città. È davvero una passeggiata piacevole.
Mi sono inoltre cimentata in una nuova attività sportiva: YOGA.

Rishikesh è infatti considerata la capitale mondiale dello yoga ed ora vi spiego anche il perché:

Rishikesh è uno dei luoghi più sacri per gli indù; per questa ragione saggi e santi che hanno padronanza delle arti yogiche hanno visitato la città per migliaia di anni. Guru dello yoga e leaders spirituali hanno scelto questo posto per le pratiche spirituali.
 
Consiglio vivamente di praticarlo presso la scuola di yoga VIDYA . E ho effettuato la classe di Hatha Yoga (yoga per principianti) con la maestra Ksenia; lei è russa ma vive in India da molti anni e per me è molto valida. Ho pagato 300 rupees -3,75€- per una classe di 1 ora e mezza. Sono rimasta davvero soddisfatta. Il mio corpo ne aveva davvero bisogno!
 
Qui è pieno di scuole di yoga e ci sono molti stranieri che si recano a Rishikesh ed effettuano il corso per diventare istruttori di yoga. Si frequenta un corso di 200 ore ed il prezzo oscilla tra i 1,200 e 1,500 dollari americani (intorno ai 1000€). In questi corsi normalmente è incluso anche l’alloggio.
 
In definitiva Rishikesh è stata una città affascinante che mi ha particolarmente colpito.
 
Sarei rimasta volentieri qualche giorno in più per praticare yoga e godermela in pieno se non fosse che devo dirigermi verso Dharamshala per un progetto di volontariato.
 
 

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Rishikesh: capitale mondiale dello yoga


Taj Mahal: la tomba più bella al mondo


Varanasi: una delle città più antiche del mondo


Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...