info@marsontheroad.com

Koh Tao: il paradiso thailandese del diving


  Marica&Sonia   |     15/02/2018

Condividi l'articolo su        



Koh Tao è una piccola isola thailandese, situata sulla costa a est di Surat Thani, insieme alle altre due isole maggiori, Koh Phangan e Koh Samui. Il suo nome significa "isole della tartaruga", sia perché un tempo era abitata da tartarughe e sia perché ha una forma simile ad essa se vista da Koh Phangan.

Quest'isola è famosa per la sua bellezza naturale, sia fuori che dentro l'acqua grazie ad un' abbondante vita marina. È infatti divenuta una delle maggiori destinazioni al mondo per appassionati di snorkeling e immersioni. In particolare, la maggior parte dei turisti si reca qui per conseguire il brevetto di scuba diving, dal momento che ha dei costi piuttosto contenuti rispetto ad altre destinazioni nel mondo. Esistono diversi certificati, ognuno con durata differente; il corso basico per principianti, ad esempio, dura dai 3 ai 4 giorni e parte da un minimo di 7500 baht, ovvero circa 200 euro.

Ci sono poi diversi tipi di tour, disponibili presso le decine di agenzie e scuole di diving, per assecondare un po' tutti i gusti e tutte le tasche. Noi, ad esempio, abbiamo optato per un tour di snorkeling di metà giornata, dalle 12 alle 18 circa, ad un costo di 500 baht (+100 bath per entrata in una spiaggia privata) ovvero circa 15 euro. Il tour si svolge in una barca condivisa con altri turisti e prevede soste per snorkelling a Thian Og Bay (shark Bay), Aow Leuk, Him Wong Bay, Aow Muang (Mango Bay) e koh Nang Yuan.
Ad ogni sosta, la barca si ferma al largo per farci scendere in acqua, munite di maschera da loro fornitaci, ed ammirare i fondali dell'isola. Noi purtroppo non abbiamo avvistato nessuno squalo, ma abbiamo sentito di molta gente che invece è stata più fortunata (ci hanno assicurato che si tratta di squali innocui).

La parte più bella è sicuramente quella del piccolo isolotto di Koh Nang Yuan, considerato una delle isole più belle al mondo. Purtroppo non siamo riuscite ad ammirare a pieno i colori di Koh Tao a causa di un forte temporale. Ciò nonostante, non c'è dubbio della estrema bellezza di questa piccola isola. Ciò che più la contraddistingue rispetto alle isole visitate fin'ora,  è la sua conformazione rocciosa che dà luogo a tante piccole insenature, creando sfumature del mare a dir poco eccezionali.

Per quanto riguarda la vita notturna, invece, bisogna recarsi presso la Sairee beach, la più lunga dell'isola. È la zona più popolata, sia di giorno che di notte. È ottima anche per una bellissima vista tramonto, sorseggiando magari qualcosa in uno dei tanti bar in spiaggia.

Per quanto riguarda il cibo, segnaliamo il fantastico ristorante Yang Thai Food che offre piatti locali ma anche occidentali, a prezzi molto contenuti e porzioni davvero grandi!
In ultimo noi abbiamo alloggiato presso il Move Inn Garden hostel per 250 bath a persona (circa 6.50 euro) in dormitorio misto. Bella atmosfera, ottimi spazi comuni e servizi in generale. È situato vicino al porto, quindi raggiungibile a piedi una volta arrivati sull'isola.

In definitiva un piccolo gioiello tutto thailandese. Koh Tao ci ha sorpreso per la sua bellezza lasciata ancora piuttosto incontaminata e l'enorme afflusso di giovani che si recano qui per fare diving. Sicuramente una tappa da considerare se visitate la costa orientale Thailandese. Inoltre è facilmente raggiungibile sia da Chumpon che da Surat Thani. Noi, ad esempio, abbiamo acquistato un biglietto bus + traghetto presso il nostro ostello a Krabi, ad un costo di 800 baht (21 euro), impiegando circa 5 ore di viaggio.

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley


Una guida dettagliata per il trekking di Kheerganga


McLeod Ganj: patria di Dalai Lama


Esplorando il deserto del Rajasthan



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...