info@marsontheroad.com

Cosa visitare a Bangkok


  Marica&Sonia   |     03/03/2018

Condividi l'articolo su        



Arriviamo a Bangkok il 27 febbraio alle ore 20:30. Ci troviamo alla stazione dei treni; è la prima volta che usufruiamo di questo servizio. Il treno da Ayutthaya a Bangkok ci è costato 15 Baths ossia circa 40 cent di euro. Praticamente nulla. Durata del viaggio: 1 ora e 40 min.
Dalla stazione riusciamo a raggiungere il nostro ostello “Khaosan Lovers Hostel” contrattando il prezzo con un tuk tuk: 140 Baths - 20 min.
Paghiamo l’ostello 140 Baths a notte in dormitorio femminile da 8 con colazione inclusa. Struttura molto pulita, tranquilla e con posizione perfetta perché situata vicino ai templi principali, al mercato notturno e alla movida di Khaosan road.

Ecco una lista del templi più affascinanti da visitare a Bangkok:

Palazzo Reale o Grand Palace: un complesso che occupa un'area di 1,5 kmq e comprende edifici che risalgono agli anni della fondazione di Bangkok. Altri edifici invece sono di più recente costruzione seppur rispettando le regole dell'architettura classica tailandese. Tali costruzioni, inoltre, sono allo stesso tempo simboli sia del potere temporale che di quello spirituale. Attualmente il complesso non è più la residenza della famiglia del Re, la quale si è trasferita al Palazzo di Chitralada, ma in esso si svolgono ancora le più importanti manifestazioni politiche ed istituzionali.

Nell’area del Palazzo Reale sorge il Wat Phra Kaew meglio noto come Tempio del Buddha di smeraldo. Fu il primo edificio costruito a Bangkok voluto da Rama I nel 1782 come imitazione dell'omonimo tempio reale di Ayutthaya. Si tratta dell’unico tempio, tra i quasi 30.000 esistenti in Thailandia in cui non vivono monaci. Oggigiorno questo edificio è meta di molti turisti soprattutto per il Buddha di smeraldo, alto circa 75 cm, ricavato da un unico blocco di giada e chiamato “smeraldo” semplicemente per il suo colore. Non se ne conosce bene l'origine: le prime origini risalgono al 1434 quando si trovava a Chiang Rai; successivamente è passata nelle mani del Laos e nel 1784 è stata collocata dove si trova oggi. La statua indossa abiti e gioielli a seconda delle stagioni; il cambio avviene 3 volte l'anno con una cerimonia importante dove è presente anche il Re e la famiglia reale.  Il costo d’ingresso del Palazzo Reale e del Tempio del Buddha di smeraldo è pari a 500 Baths ossia 13€. Sicuramente opera fantastica che si differenza dalle strutture viste finora, ma il costo del biglietto d'ingresso rispetto all'anno scorso è  duplicato e ci sembra un po’ eccessivo.


 
 
Vicino al Palazzo Reale sorge il Wat Phra Cettuphon, meglio conosciuto come Wat Poh o come Tempio del Buddha sdraiato. È uno templi più antichi di Bangkok: l'edificio originario risale al XVI secolo ed è quindi antecedente alla fondazione della città (1782). Questo edificio ospita la statua del Buddha Sdraiato (eretta nel 1832): tutta coperta di foglie d'oro, lunga 46 m e alta 15 m. La pianta dei piedi è di madreperla e vi sono incisi i 108 segni di buon auspicio. Nel cortile inoltre è possibile ammirare 1000 statue del Buddha provenienti da Ayutthaya e da Sukhothai.

 


Dall’altra parte del fiume Chao Phraya si trova un altro bellissimo tempio: il Wat Arun (Tempio dell’alba). Questo tempio perde d'importanza quando la residenza reale fu portata dall’altra parte del fiume finché non venne notato da Rama II che decise di ingrandirlo e di alzare la torre centrale da 15 m a 104 m. Tuttavia il progetto non andò a buon fine perché il terreno era troppo soffice. Successivamente, durante il regno di Rama III, vennero messi dei vasi capovolti come base che divennero una specie di piattaforma galleggiante. Il grande stupa è ricoperto da pezzi di porcellane cinesi. Alla base del tempio invece ci sono 4 nicchie nelle quali è rappresentato il Buddha nei momenti essenziali della sua esistenza terrena: la nascita, la meditazione, la predicazione e la morte. Per raggiungere quest’ultimo tempio abbiamo preso una piccola imbarcazione per soli 4 Baths mentre l’ingresso al tempio è di 50 Baths .

Consigliamo di visitare questi tre templi in almeno 2 giorni, soprattutto se si decide di farlo spostandovi a piedi da una parte all’altra. Noterete infatti che il caldo e la forte umidità vi rallenteranno un po’. Inoltre, se decidete di utilizzare i mezzi pubblici per spostarvi nelle varie zone della città, ricordate di armarvi di molta pazienza dal momento che non esistono orari fissi ne tantomeno ci sarà qualcuno capace di darvi informazioni coerenti l’una con l’altra. Dunque conviene affidarsi a google maps e all’aiuto della gente. Il prezzo del bus regolare senza aria condizionata varia dai 7 ai 9 Baths, mentre quello con aria condizionata varia da 15 a 18 Baths.
Per sapere cos'altro abbiamo visto a Bangkok vi invitiamo a leggere il seguente articolo https://www.marsontheroad.com/it/destinazioni/65/bangkok-and-the-charm-of-its-markets





 

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Rishikesh: capitale mondiale dello yoga


Taj Mahal: la tomba più bella al mondo


Varanasi: una delle città più antiche del mondo


Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...