info@marsontheroad.com

Il paesaggio surreale nella Baia di Halong


  Marica&Sonia   |     07/03/2018

Condividi l'articolo su        



Una volta ad Hanoi, iniziamo ad informarci sui vari modi per visitare la famosissima Baia di Halong.
 
Una leggenda vietnamita narra che le persone del posto stavano combattendo una guerra contro gli invasori arrivati dalla vicina Cina e gli dei inviarono un dragone per aiutare la popolazione locale. Quando il drago si immerse nel mare, scavò con la coda diversi buchi tra le montagne che si riempirono d’acqua, lasciando visibili solo alcune delle punte più alte. Halong significa infatti “dove il drago scende nel mare”.

Ci sono numerose compagnie che offrono diversi tipi di tour come per esempio quelli di un giorno, di 2 giorni e una notte o di 3 giorni e 2 notti. Noi scegliamo di fare quello di 2 giorni ed una notte con la compagnia Gray Line Cruise. Paghiamo 100€  a persona; il cibo è incluso come anche il transfer da Halong Bay a Tam Coc - nostra prossima meta.
 
Partiamo dall’hotel Golden Sun Suites, dove alloggiamo ad Hanoi, alle ore 8 del mattino. Arriviamo ad Halong Bay alle 11.30 ed iniziamo la nostra crociera. Ci vengono assegnate le camere e subito dopo ci offrono un drink di benvenuto.
Pranziamo alle 13.30 mentre attraversiamo vari isolotti di Halong. Osserviamo un paesaggio fantastico con diverse isole di varie forme.
Alle 15 arriviamo alle grotte Luon tramite una piccola imbarcazione ed iniziamo ad esplorarle facendo kayak per un’oretta circa. Luogo molto bello e rilassante, nel pomeriggio frequentato da poche persone.
Alle 16 visitiamo l’isola di Titop. Qui si può scegliere se prendere il sole, nuotare o raggiungere la vetta dell'isola più alta di Halong. Noi decidiamo di fare il trekking ( anche perché non c'è molto sole). Non è stato un percorso difficile: sono circa 400 scalini e  ci abbiamo impiegato 15 minuti. Una volta raggiunta la cima, potete godere di una bellissima vista dall'alto. Il paesaggio sicuramente vi lascerà senza parole.
Alle 17.30 torniamo sulla nave dove ci aspetta una spuntino a base di frutta fresca.
Alle 18.30 sempre sulla nave c'è una dimostrazione di cucina: ci viene mostrato come preparare gli spring rolls ossia gli involtini primavera. Dopo la dimostrazione mettiamo su i guanti e ognuno prepara i suoi. Insomma è stato molto diventare prepararli per poi mangiarli.
Alle 19.30 ci viene servita la cena. Il menù della sera ha superato tutte le nostre aspettative: pesce fresco al barbecue. Tutto molto delizioso!
Alle 21 ci sono varie attività da svolgere come andare a pescare, guardare un film, fare dei giochi da tavola e noi decidiamo di giocare a Jenga (gioco da tavola) con una simpatica coppia canadese.
 
Il giorno successivo ci svegliamo alle 6 per provare una lezione di Tai Chi Quan, ovver un’arte marziale cinese nata come tecnica di combattimento, oggi conosciuto in occidente soprattutto come ginnastica e come tecnica di medicina preventiva.
Dopo questa interessante esperienza andiamo a far colazione e successivamente andiamo a visitare le grotte Sung Sot, scoperte da un geologo francese nel 1901 e diventate turistiche dal 1936. Si tratta delle grotte più grandi e più interessanti dal punto di vista geologico nella baia di Halong.
Alle 9.15 si ritorna sulla nave, facciamo il check-out e ci aspetta uno spuntino di metà mattinata.
Arriviamo al porto verso le 11.30. Ed aspettiamo un’oretta affinché arrivi il bus per raggiungere Tam Coc (VEDI ARTICOLO).
 
Sono stati 2 giorni fantastici ed i paesaggi attraversati sono stati incantevoli. Benchè il tempo non sia stato dei migliori, il panorama surreale a cui abbiamo assistito ci ha tolto il fiato. Ne è sicuramente valsa la pena nonostante il costo piuttosto alto dell’escursione.
 

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Rishikesh: capitale mondiale dello yoga


Taj Mahal: la tomba più bella al mondo


Varanasi: una delle città più antiche del mondo


Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...