info@marsontheroad.com

L'altra faccia del Vietnam: Nha Trang


  Sonia   |     15/05/2018

Condividi l'articolo su        



Dopo aver trascorso 3 giorni nella piacevole città di Hoi An (vedi articolo ), decido di andare a Quy Nhon.
Quy Nhon è una cittadina davvero carina da visitare, situata a metà strada tra le famose città di Nha Trang e Hoi An. Essa è conosciuta per la spiaggia Ky Co Beach. Anche se il turismo è in aumento a Quy Nhon (soprattutto turismo locale), per la maggior parte dei viaggiatori rimane fuori dall'itinerario. La città è perfetta per coloro che vogliono interrompere il viaggio tra Nha Trang e Hoi An, a circa 6 ore una dall'altra.Dopo aver trascorso 3 giorni nella piacevole città di Hoi An (vedi articolo ), decido di andare a Quy Nhon.
Quy Nhon è una cittadina davvero carina da visitare, situata a metà strada tra le famose città di Nha Trang e Hoi An. Essa è conosciuta per la spiaggia Ky Co Beach. Anche se il turismo è in aumento a Quy Nhon (soprattutto turismo locale), per la maggior parte dei viaggiatori rimane fuori dall'itinerario. La città è perfetta per coloro che vogliono interrompere il viaggio tra Nha Trang e Hoi An, a circa 6 ore una dall'altra.
 
È possibile raggiungere Quy Nhon sia in bus che in treno. Io scelgo quest’ultima opzione, anche se il treno parte solo da è da Da Nang, a 30 km da Hoi An, destinazione che raggiungo in taxi pagando circa 20 euro. Il treno mi lascia alla stazione di Dieu Tri, a soli 11 km da Quy Nhon.
Prendo il treno alle ore 22:47 e arrivo a Dieu Tri alle 4:30 di mattina. Successivamente prendo un taxi al costo di 120,000 dong per andare in ostello O.M.E. Hostel (79,000 dong ovvero circa 3€ a notte con colazione inclusa). Ostello basico ma non male, con staff davvero amichevole.
 
Noleggio uno scooter da un meccanico che incontro per strada perché mi sembra di non vedere negozi di noleggio (magari sono semplicemente nella zona sbagliata). Pago lo scooter 80,000 dong ovvero 3€ per 24 ore.

Mi dirigo verso la spiaggia Ky Co. Dopo 1 ora e mezza arrivo all’entrata e realizzo che è una spiaggia privata e bisogna dunque pagare un ingresso di 60,000 dong più 40,000 dong per il trasporto dal parcheggio alla spiaggia, per un totale di 3,70€. La spiaggia è molto bella, con acqua limpida e pochi turisti. Al ritorno mi fermo sulla spiaggia principale in città ma non è affatto invitante considerato il colore marroncino del mare!
 
Consiglio inoltre di provare un ristorante vegetariano chiamato Thanh Tam: piatti squisiti e super economico. Sono andata qui con un gruppo di ragazzi e abbiamo preso involtini primavera, riso con verdure, ravioli ripieni, zuppa vietnamite e un succo per soli 35,000 dong, ossia circa 1,30€ a persona.
Qui proviamo anche un dessert tipico vietnamite chiamato Chè: si tratta di un bicchiere di latte di cocco con dei fagioli e gelatina tagliata a pezzettini quadrati. Questo mix di ingredienti all’inizio mi lascia un po’ titubante ma, una volta provato, ne sono rimasta stupita positivamente (da precisare che sono amante dei fagioli e che comunque ha un sapore piuttosto particolare).
 
Il giorno successivo decido di prendere un treno per Nha Trang. Impiego 4 ore e pago 120,000 dong, circa 4,50€. Questa volta parto dalla stazione centrale di Quy Nhon. Da quello che ho visto finora, devo dire che i treni in Vietnam non sono affatto male: sedile piuttosto comodo, aria condizionata e bagno in carrozza. Molto meglio il treno del bus in quanto più spazioso e soprattutto per la presenza del bagno.
 
Ed eccomi a Nha Trang. Passeggio un po’ in centro e già ho voglia di andare via.
Pur essendo una famosa destinazione balneare del Vietnam, infatti, Nha Trang mi ha stupito negativamente essendo caratterizzata da un forte turismo di massa prettamente russo, con prezzi duplicati rispetto alla media del Paese e mare piuttosto torbido.
 
Alloggio presso Backpack Adobe Hostel pagando 100,000 dong, ovvero €3,70€, con colazione inclusa e birra gratuita la sera al bar. Ostello consigliato anche per il suo staff sempre molto disponibile e gentile.
 
Per evitare i tanti turisti, ho preso uno scooter al costo di 113,000 dong - 4 € - e sono andata alle cascate Ba Ho a un'ora e mezza da Nha Trang (20 km a nord di Nha Trang). Essendo ancora nella stagione secca, non c'è molta acqua nella cascata. Per arrivare fino in cima, inoltre, bisogna fare una mezz'oretta di trekking non affatto semplice soprattutto con questo caldo umido.
Una spiaggia carina invece da visitare è Bai Dai Beach, situata a sud di Nha Trang, anche se si riempie di gente locale verso l’ora del tramonto e l’acqua non è molto limpida.
 
Il mio consiglio è dunque di evitare Nha Trang in quanto non rappresenta affatto la vera e autentica cultura di questo straordinario Paese. Non male, invece, è Quy Nhon in quanto è frequentata da pochissimi turisti ed è interessante da visitare. Sicuramente più affascinante è il paesaggio del Nord-Est del Vietnam, decisamente da non perdere!

 


 

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley


Una guida dettagliata per il trekking di Kheerganga


McLeod Ganj: patria di Dalai Lama


Esplorando il deserto del Rajasthan



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...