info@marsontheroad.com

Cosa non perdere a Luang Prabang


  Marica&Sonia   |     20/03/2018

Condividi l'articolo su        



Luang Prabang, antica capitale della provincia di Luang Prabang nel Laos settentrionale, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. È situata in una valle dove confluiscono i fiumi Mekong e Nam Khan ed è stata la capitale reale del Paese fino al 1975. È conosciuta per i suoi numerosi templi buddhisti, tra cui il dorato Wat Xieng Thong, risalente al XVI secolo, ed il Wat Mai, un tempo residenza del capo del Buddismo Laotiano.
 
Arriviamo a Luang Prabang dopo 28 ore di bus da Hanoi (https://www.marsontheroad.com/it/destinazioni/68/what-to-do-in-hanoi-the-capital-of).
Alloggiamo presso l’ostello LPQ Backpackers hostel al prezzo di 32,000 kip a notte con colazione inclusa (circa 3,2€ ); ostello discreto ma si può trovare sicuramente di meglio: la camera è da 8 persone ed è veramente stretta, senza alcuno spazio per muoversi.
 
Ecco qui una lista di ciò che secondo noi non dovreste perdere una volta a Luang Prabang :
 



 
 

  • Il mercato notturno. Si tratta di uno dei mercati più grandi del Laos. Questo mercato si svolge dalle 17 alle 22 circa; si trova lungo Sisavangvong Road a partire dall’altezza del museo situato nel Palazzo Reale. Ogni sera un tratto della strada, lungo quasi un chilometro viene chiuso al traffico diventando così pedonale, in modo che il mercato possa prendere vita. Noi ci rechiamo la prima sera per cena e compriamo dei noodles con verdure al prezzo di 10,000 kip ossia 1€. Ci siamo tornate la sera successiva dove abbiamo mangiato del pollo arrostito con dell'insalata per 20,000 kip; insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutti i budget. Oltre al cibo si possono trovare molti oggetti di artigianato locale e vari souvenir. 






  •  
  •  


  • Templi. Tra essi troviamo il Wat Ho Pha Bang che custodisce il Pha Bang, la statua del Buddha più venerata in Laos. A pochi metri si trova il Wat Mai Suwannaphumaham. Vicino alla punta della penisola si trova poi il Wat Xieng Thong: il più visitato e il più fedele allo stile originale locale. 






  •  
  •  


  • Tak bat. Si tratta della processione delle elemosine dei monaci che si tiene tutte le mattine all’alba nella zona dei templi di Luang Prabang. È una cerimonia molto importante per i monaci in quanto dimostrano il loro voto all’umiltà e alla povertà. Purtroppo durante gli ultimi anni essa è diventata un'attrazione per molti turisti. Si ricorda che non è possibile fare foto con flash ed è meglio guardare questa cerimonia dal marciapiedi. Bisognerebbe evitare di far le foto da vicino e piuttosto usare lo zoom. 






  •  
  •  


  • Phu si. Si tratta della collina sacra che sovrasta Luang Prabang dall’alto dei suoi 100 metri! Sulla sua cima si trova il That Chomsi, uno stupa dorato e un piccolo ma suggestivo tempio, e la vista spazia a 360° regalando uno scenario emozionante. È il posto ideale per andare ad ammirare il tramonto.






  •  
  •  


  • Cascate Kuang Si. Sono probabilmente l’attrazione principale nei dintorni di Luang Prabang. Sono davvero spettacolari oltre ad essere le più grandi nella zona. Questa cascata a più livelli si trova a circa 30km dalla città. Noi le raggiungiamo con uno scooter noleggiato al costo di 9€. La strada è in condizione buone pertanto arrivarci non è stato difficile. Dopo 50 minuti abbiamo raggiunto la destinazione. Ci sono anche vari minivan che organizzano il tour al costo di 3,5€ ossia 35,000 kip. Il costo d'ingresso alle cascate è di 20,000 kip più 2,000 kip per parcheggiare lo scooter. Restiamo lì fino al primo pomeriggio. Ci divertiamo facendo un bagno e vari tuffi nell'acqua a dir poco ghiacciata, ma di un colore stupendo. 






  •  
  •  


  • La pistoche swimming pool. Se avete tempo sufficiente da trascorrere a Luang Prabang e volete liberarvi un po’ dal caldo dalla città, allora vi consigliamo questa piscina. Si trova a 20 minuti a piedi dal centro. Costo d'ingresso è di 30,000 kip e bisogna lasciare una cauzione di 50,000 kip. Ideale per trascorrere un pomeriggio spensierato tra musica e un buon drink ghiacciato. 






  •  
  •  


  • Vita notturna. Assolutamente da non perdere sono i vari locali lungo il fiume Mekong e il Nam Khan. Durante il giorno ci sono vari caffè e ristoranti ma la sera assolutamente non potete perdervi l’Utopia. Si tratta di un bar lungo il fiume con un'atmosfera molto rilassante. Dispone di varie sedie/sdraio e qui potete sorseggiare la famosissima  Beerlao ma attenzione, chiude a mezzanotte, ora in cui la maggior parte dei turisti si muove al Bowling, dove una partita costa 20,000 kip.







  •  
  •  


  •  





  •  
  •  



  •  



 
 
Insomma possiamo concludere dicendo che Luang Prabang è una bellissima cittadina, tranquilla e piacevole da visitare. Le sue vie centrali sono chiuse al traffico degli autobus o mezzi pesanti quindi la si può visitare a piedi o in bici. È una città coloniale francese quindi sono molti i locali che richiamano un'atmosfera europea. Ma allo stesso tempo è piena di luoghi attraenti, sia storici che naturalistici. Consigliamo di trascorrere qui almeno 2-3 giorni.

Richiesta informazioni


HO LETTO E ACCETTO INFORMATIVA

Il paesaggio magico nell'area di Ladakh


Da Manali a Spiti Valley


Una guida dettagliata per il trekking di Kheerganga


McLeod Ganj: patria di Dalai Lama


Esplorando il deserto del Rajasthan



Marica&Sonia

Due instancabili viaggiatrici, con lo sguardo e i pensieri che vagano fuori dai confini del mondo.

CONTINUA A LEGGERE...